Guida all’autonoleggio

Guida pratica per noleggiare l’auto negli USA (ma anche nel resto del mondo!)

E’ intuitivo: in un viaggio on-the-road, l’automobile ha un’importanza enorme.
on-the-road-by-andres-nieto-porrasDurante la pianificazione di un viaggio è quindi opportuno non tralasciare questo aspetto, ma anzi dedicare del tempo alla ricerca della giusta auto al giusto prezzo.

Quando si noleggia un veicolo, i fattori principali in gioco sono:

  • la scelta dell’auto
  • la scelta della compagnia di noleggio
  • la scelta delle coperture assicurative

Prima di procedere nell’affrontare questi punti nel dettaglio, vediamo i requisiti necessari per poter noleggiare un veicolo negli USA:

  • ETA’: generalmente possono noleggiare un’auto le persone tra i 25 e i 65 anni. Alcune compagnie di autonoleggio consentono il noleggio anche a chi ha meno di 25 anni ma più di 21, dietro pagamento di un supplemento che si aggira intorno ai $20-25 per ogni giorno di noleggio.
  • PATENTE: è ovviamente necessario essere in possesso di una patente di guida valida. Per quanto riguarda la questione relativa alla Patente Internazionale, vi rimandiamo all’articolo che abbiamo redatto appositamente su questo argomento.
  • CARTA DI CREDITO: non è un requisito obbligatorio di per sé, ma se ne siete sprovvisti preparatevi a dover lasciare un deposito cauzionale in contanti molto sostanzioso.

Avete tutti i requisiti? Allora vediamo come procedere…

SCELTA DEL TIPO DI AUTO:

Tutte le compagnie di noleggio hanno a disposizione svariati “segmenti” di veicoli da scegliere. Si va dalla minuscola “Compact“, al “Van” da 7/8 posti, passando attraverso i SUV e le categorie speciali come le decapottabili.
Vista la varietà dell’offerta, è opportuno dedicare del tempo per scegliere l’auto più adatta al proprio viaggio.
Se siete una coppia che vuole scorrazzare per la California, un’auto scoperta potrebbe rendere indimenticabili le strade percorse, ma se siete una famiglia di 4 persone, magari con un bimbo piccolo e molti bagagli, l’esigua capienza del portabagagli vi farebbe pentire rapidamente di questa ardita scelta.
Se dovete percorrere solo un breve tragitto, un’auto piccola potrebbe essere sufficiente e farvi anche risparmiare del denaro da destinare piuttosto a una gita o a una cena in un bel ristorante, ma se avete in mente un coast-to-coast, sarà meglio investire per un’auto più grande, affidabile e confortevole.
Per un giro nei grandi parchi, un SUV vi potrebbe semplificare la vita, così come, se la vostra meta è Los Angeles, un’auto qualsiasi sarà assolutamente necessaria per raggiungere i vari punti di interesse di questa sterminata città.
Se invece siete diretti a New York… scordatevi la macchina! Meglio usare i mezzi pubblici.

SCELTA DELLA COMPAGNIA DI AUTONOLEGGIO:

Istintivamente verrebbe naturale rivolgersi ai siti ufficiali delle principali compagnie di noleggio, quali Hertz, Avis, Alamo, ecc.
Ma non è la soluzione migliore: per ottenere i prezzi migliori è opportuno rivolgersi ai broker. Esistono infatti grosse compagnie “intermediarie” che hanno stipulato speciali accordi con le grandi compagnie di autonoleggio, strappando delle tariffe estremamente competitive, e che spesso già comprendono anche le coperture assicurative (vedi oltre).
Sui siti di questi intermediari vi verranno proposte tutte le tariffe degli autonoleggi con i quali sono stati presi questi accordi, e dovrete solo scegliere la migliore offerta per le vostre esigenze.
Il consiglio di Americhiamo è, comunque, di noleggiare attraverso questi broker solo i veicoli offerti dalle grandi compagnie internazionali (Hertz, Avis, Alamo, National, ecc.) in modo tale da essere sicuri di avere a disposizione una rete capillare ed un servizio clienti adeguato, che in caso di necessità/imprevisto saranno sicuramente molto utili.

Il broker più grande del mondo è rentalcars.com: fa parte del colosso Priceline/Booking ed è specializzato nel noleggio auto in tutto il mondo, e naturalmente anche gli USA. Per la nostra esperienza, è quasi sempre il sito che offre il prezzo migliore.
Ha accordi con tutte le principali compagnie americane di autonoleggio, quali Hertz, Avis, National, Alamo, Enterprise, Dollar e Thrifty, e il prezzo finale include quasi sempre tutte le coperture obbligatorie e gran parte di quelle facoltative quali la protezione sul furto e la Limitazione della Responsabilità per danni (CDW, per la spiegazione consulta più avanti il paragrafo sulle assicurazioni).
Potete usare il motore di ricerca qui sotto per fare subito un preventivo con rentalcars.com

rentalcars-logo-it


autonoleggio-onlinePer la nostra esperienza, un altro sito molto affidabile e con i prezzi tra i più convenienti è autonoleggio-online.
Il sito di autonoleggio-online è completamente in italiano, e quindi molto semplice da usare anche per i meno esperti. La società è tedesca, ben organizzata, molto affidabile e seria.
Ha anche il vantaggio che le auto che propone sono quasi sempre accompagnate da un pacchetto di assicurazioni completo e sufficiente, per cui non è necessario stipulare assicurazioni aggiuntive che possono incidere molto sul prezzo finale.

auto-europeIl terzo broker che ci sentiamo di consigliare per le sue tariffe molto interessanti e che presentano tasse, assicurazioni e limitazioni di responsabilità per danni alla vettura già incluse nel costo del pacchetto è Auto Europe. Come dice il nome, è un broker specializzato nel noleggio di veicoli nel continente europeo, ma ci è capitato di trovare tariffe molto buone anche per i noleggi in USA/Canada, perciò vale comunque sempre la pena fare un tentativo!

Un altro sito con buoni prezzi e sulla cui affidabilità non vi sono dubbi è Expedia.
Essendo l’agenzia di viaggi online più grande del mondo, Expedia offre diverse soluzioni per quanto riguarda l’autonoleggio. Dispone di tariffe concorrenziali e potrebbe essere un buon compromesso in caso il vostro viaggio preveda un noleggio “one-way” (con noleggio che inizia in una località e termina in una località differente), perché questo tipo di noleggi non è sempre possibile con rentalcars.com e autonoleggio-online.

A proposito di noleggi one-way, tenete presente che la maggior parte delle compagnie pretende un supplemento molto sostanzioso (variabile in funzione delle città di inizio e di termine del noleggio e della loro distanza) per questo tipo di noleggio. Leggete quindi sempre bene le condizioni contrattuali (terms & conditions) prima di accettare, perché questo supplemento (generalmente chiamato “drop-off fee” o “one way fee“) in alcuni casi può raggiungere anche cifre superiori ai $500.
Solo su alcune tratte molto frequentate può accadere che questo supplemento non vi venga richiesto.

Ricordate comunque sempre che Americhiamo vi offre una consulenza gratuita e personalizzata per l’organizzazione del viaggio in tutti i suoi aspetti, incluso naturalmente il noleggio dell’auto.
Per qualsiasi dubbio, domanda o richiesta, contattateci!

SCELTA DELLE COPERTURE ASSICURATIVE:

Il vantaggio di noleggiare un’auto con pacchetto assicurativo incluso permette di non doversi districare tra le varie sigle con cui gli autonoleggi USA denominano le differenti coperture, e che possono generare una certa confusione.
car-insurance-by-pictures-of-moneyMa nel caso sceglieste di noleggiare un’auto direttamente dalla compagnia di noleggio, oppure tramite una proposta di un broker che non includa le assicurazioni, noi di Americhiamo siamo qui per aiutarvi.

Premesso che le coperture obbligatorie per legge sono ovviamente già incluse nel costo del noleggio (essendo obbligatorie!), vediamo nei dettagli quali sono le coperture facoltative principali, che sono sostanzialmente tre:

  • CDW (Collision Damage Waiver) o LDW (Loss Damage Waiver)
  • SLI (Supplemental Liability Insurance) o ALI (Additional Liability Insurance)
  • PAI, PEC e/o PEP (Personal Accident Insurance, Personal Effects Coverage o Protection)

La più importante è la prima: CDW/LDW
La Collision Damage Waiver copre i danni provocati alla vettura noleggiata a causa di un incidente.
La Loss Damage Waiver copre la perdita del veicolo (per furto) ed i danni ad esso provocati in caso di incidente o vandalismo.
A prima vista potrebbero sembrare la stessa cosa, ma non è esattamente così. Per semplificare possiamo dire che la LDW è una CDW che copre anche il furto del veicolo e gli ‘atti vandalici’. E’ importante controllare se vi sia qualche franchigia (chiamata “excess” nei paesi anglosassoni) e a quanto essa eventualmente ammonti. In alcuni casi l’autonoleggio propone una copertura opzionale aggiuntiva che azzera la franchigia: a voi decidere se sottoscriverla o meno.

La SLI/ALI (Supplemental o Additional Liability Insurance) invece copre i danni eventualmente provocati a terzi mentre siete alla guida del veicolo noleggiato (danni alle auto di terzi, danni alle proprietà, ecc.). In alcuni Stati degli USA una forma base di SLI/ALI è obbligatoria, e quindi sempre inclusa nella tariffa di noleggio.
In tutti gli altri Stati è opzionale. Vale la pena sottoscriverla? La risposta è scontata: se doveste provocare un incidente o comunque dei danni a terzi, in assenza di questa copertura assicurativa sarete responsabili direttamente e dovrete risarcire i danni di tasca vostra.
Controllate quindi sempre se questa copertura è inclusa, che cosa copre esattamente (per decidere se ampliarla con una copertura opzionale) e i rispettivi massimali.

L’ultima delle principali coperture è quella Personale (come indica la prima lettera delle diverse sigle con cui questo tipo di copertura viene venduta dai vari autonoleggi): essa si distingue solitamente in PAI, PEC e/o PEP (Personal Accident Insurance, Personal Effects Coverage o Protection).
Sono di solito vendute insieme in un pacchetto inscindibile, ma vediamo a che cosa si riferiscono:
– la PAI (Personal Accident Insurance) fornisce a tutti i passeggeri del veicolo a noleggio una copertura per le spese mediche d’emergenza e per la morte accidentale. A seconda delle polizze, la copertura può essere valida soltanto mentre siete fisicamente all’interno del veicolo oppure essere valida per tutto il periodo del noleggio, indipendentemente dal fatto che siate fisicamente nel veicolo al momento del sinistro (controllare bene le condizioni di polizza!)
– la PEC/PEP (Personal Effects Coverage/Protection) fornisce una copertura su furto o danni a effetti personali di colui che noleggia e –solitamente– dei parenti stretti che stiano viaggiando con l’assicurato sul veicolo a noleggio. Alcune compagnie di noleggio potrebbero offrire questa copertura per tutti i passeggeri del veicolo anche se non sono familiari dell’assicurato, ma è necessario controllare le condizioni di polizza. Anche in questo caso è bene controllare anche i massimali, per essere sicuri che soddisfino le vostre necessità.

Come già espresso in precedenza, non esitate ad avvalervi della nostra esperienza, che vi mettiamo a disposizione sotto forma di consulenza gratuita e personalizzata: per qualsiasi dubbio, chiedeteci informazioni prima di commettere qualche errore che potrebbe avere ripercussioni sulla vostra vacanza.

GLI ACCESSORI:

Tutte le compagnie di noleggio cercano di rimpinguare le loro casse facendovi noleggiare anche accessori vari.
Naturalmente potete rifiutarvi, a meno che un accessorio vi serva effettivamente.
Tra i tanti optional che vi verranno proposti, solo due effettivamente potrebbero esservi utili. Parliamo del navigatore satellitare e del seggiolino di sicurezza per i bambini.
bussola-by-daniel-mansePer entrambi vale lo stesso consiglio: le tariffe di noleggio di questi accessori sono solitamente così alte che se il noleggio supera un certo numero di giorni, vi è più conveniente acquistare l’accessorio su Amazon o in un grande magazzino, piuttosto che noleggiarlo.
Se avete già un navigatore, valutate il costo delle mappe degli Stati Uniti da installarvi (di solito è possibile scegliere se acquistare le mappe di un singolo stato, oppure un gruppo di stati confinanti, o anche la mappa di tutti gli Stati Uniti) e confrontatelo con il costo di un navigatore nuovo su Amazon. A volte è più economico acquistare un navigatore nuovo negli USA che comprare la mappa.
Se avete già l’indirizzo dell’albergo dove soggiornerete le prime notti, vi basterà iscrivervi al programma Amazon Prime qualche giorno prima di partire, acquistare il navigatore (attenzione che sia disponibile!) e farvelo spedire gratuitamente in albergo.
Ricordatevi che il programma Prime è gratuito per trenta giorni, quindi ricordatevi di disdirlo prima che vi venga addebitato sulla carta di credito (quindi prima che scadano i trenta giorni).
Se non volete rischiare questo addebito potete anche evitare l’iscrizione a Prime, ma calcolate bene i giorni necessari affinché il pacco venga spedito e raggiunga il vostro albergo, per non rischiare che arrivi troppo tardi!

Per quanto riguarda l’indirizzo di spedizione basterà scrivere:

Nome Cognome
c/o Nome dell’Hotel
Indirizzo dell’hotel

Lo stesso discorso vale nel caso abbiate figli piccoli, che necessitano dei seggiolini di sicurezza. Il noleggio di questi accessori può essere molto oneroso, e sarà meglio valutare se portarli da casa (certe compagnie aeree li trasportano gratuitamente, come ad esempio Air France) o se acquistarli come fossero “monouso” in qualche supermercato o grande magazzino appena sbarcati negli USA, lasciandoli poi sul veicolo alla riconsegna. Nonostante questa soluzione possa sembrare uno spreco, considerate che, se vi viene a costare meno del noleggio del seggiolino, equivale comunque a un risparmio.


Immagini:
On the road! by Andrés Nieto Porras (CC BY-SA 2.0)
Car Insurance by Pictures of Money (CC BY 2.0)
Bussola by Daniel Manse (CC BY-NC 2.0)

Condividi:

Commenti chiusi